sabato 11 agosto 2018

Cervino Vertikal (Breuil-Cervinia) - 11 agosto 2018

L'A.S.D. Cervino Trailer ha organizzato la "Cervinio Vertical K" svoltasi a Breuil-Cervinia (2012 mt s.lm.), nel comune di Valtournenche, un Vertical di 4 km con 1000 metri di dislivello positivo con partenza in centro dell'abitato di Cervinia e con l'arrivo sopra la Croce Carrel a quota 3.020 mt.
Lo start era scattato alle ore 15:30 e si correva su un tracciato davvero mozzafiato, davvero unico e si aveva sempre davanti ai nostri occhi lo spettacolare ed imponente Monte Cervinio (la cima tocca a quota 4.478 mt s.l.m.!).
... Breuil-Cervinia ...
La gara era in salita sin da subito per prima su strada asfaltata per poi prendere il sentiero (si erano creati vari imbuti) in direzione verso il Rifugio Duca degli Abruzzi.
... il leggendario dello Skyrunning Bruno Brunod (classe 1962) ...
Inizialmente la pendenza era abbastanza dolce, si poteva spingere tranquillamente, ma a metà salita l'ascesa si faceva sempre più seria sfiorando punte al 50% dove le gambe iniziavano a diventare sempre più pesanti e il mio respiro era diventato più affannoso, avevo capito che qua c'era poco da scherzare!
... il Tad e dietro il Monte Cervinio ...
Si oltrepassava l'Alpe Eura (quota 2544 mt), si correva lungo la strada poderale per 100 metri molto facili e su un pratone, sempre con una bella pendenza, si arrivava al Rifugio Duca degli Abruzzi (quota 2802 mt).
Qui un tratto di circa 200 metri in falsopiano dove si poteva riprendere il fiato per poi affrontare gli ultimi metri di gara su tratti molto rocciosi e tecnici (c'erano anche le corde fisse) per poi superare la Croce Carrel ed infine il meritato traguardo.
... i tratti tecnici ...
Ho completato la gara col tempo di 56' 56" classificandomi 39° assoluto su 146 finisher. Il vertical è stato vinto da Martin Dematteis (medaglia di bronzo agli Europei di Corsa in Montagna quest'anno) con il nuovo record del percorso in 39' 54", seguito dal grande favorito Nadir Maquet (40' 38") e da Andrea Rostan (41' 43"); quarto invece l'altro gemello Bernard Dematteis (42' 50").
... Lago artificiale Goillet (2.516 mt s.l.m) ...
... tutta la valle di Cervinia ...
... il Cervinio alle spalle ...
Da qui si poteva ammirare la Valle, il paese Cervinia, i piedi del Monte Cervinio, tutta la strada appena percorsa... insomma uno scenario davvero unico ed imitabile!
Per vedere il sito della gara: clicca qui !

venerdì 10 agosto 2018

Cronoscalata Premana-Deleguaggio (Premana) - 10 agosto 2018

Come ogni anno, il giorno di San Lorenzo, ovvero il 10 agosto, si festeggia il tradizionale Past all'Alpe Deleguaggio ed insieme si svolge anche una gara di Corsa in Montagna denominata "Trofeo Lizzoli Gloria (A.M.)" che è giunta alla sua XVII edizione organizzata dalla famiglia Lizzoli.
... Alpe Deleguaggio, l'arrivo della gara ...
Tracciato di 4.7 km con partenza da Premana (1000 mt s.l.m) e con l'arrivo presso l'Alpe Deleguaggio (1690 mt s.l.m) affrontando 690 metri di dislivello positivo (il percorso è esattamente l'ultima discesa del Giir di Mont).
La partenza era in linea (normalmente era a cronometro) scattato alle ore 9:30 ed eravamo circa un centinaio di iscritti.
... podio maschile ...
A vincere la gara è stato il grande Daniel Antonioli, militare dell'esercito di Courmayeur nonchè campione di Winter Triathlon e Duathlon, che ha fermato le lancette su 32' 48" (l'attuale record è di 30' 18" registrato nel 2010 da Marco De Gasperi), seguito dal falco Redaelli Eros (32' 59") e da premanese Rizzi Fabio (33' 31").
... podio femminile ...
Per quanto riguarda la categoria femminile a salire sul podio più alto è stata Brambilla Martina col tempo di 42' 27" seguita da Valgoi Alessandra (45' 51") e dalla premanese Bertoldini Fabrizia (48' 09").
... tanta gente durante la premiazione ...
Per quanto mi riguarda direi che ho fatto una buona gara, sentivo un pò le gambe di legno dopo la mezza di due giorni fa, però avevo cercato di mettercela tutta riuscendo così ad impostare un buon passo per tutta la gara dove alla fine mi sono classificato 22° assoluto su 90 finisher col tempo di 42' 42" (il mio Pb è di 39' 49" nel 2003).
Dopo gara, cerimonia di premiazione ed infine il tanto atteso che tutti ci aspettavamo: mangiare e gustare la meravigliosa minestra del Past che si trova esclusivamente solo negli alpeggi di Premana!
Per vedere il sito della gara: clicca qui !

mercoledì 8 agosto 2018

Single Half Marathon Lake Orta (Gozzano - NO) - 8 agosto 2018

Ma non avete mai pensato di provare a correre un ultra di 56.7 km, o una maratona, o una mezza, o una 10 km per 10 volte di fila? No?!?
Beh... questo evento sportivo esiste veramente e si chiama "10 Marathons in 10 days Orta" che si svolge a Gozzano (NO) sul lago d'Orta organizzato da Club Super Marathon Italia (clicca qui per vedere il sito).
... la tensione pre-gara :-) ...
Quando avevo letto questo genere di corsa avevo subito capito che è una cosa fuori dal comune e così avevo deciso di andarci in persona per vedere dal "vivo" questo Sport e si poteva anche parteciparla una sola volta seguita anche da una classifica finale.
... Isola Orta San Giulio vista dal Lido ...
Inizialmente avevo pensato di iscrivermi alla 10 km, ma poi un signore, che si stava preparando alla maratona del 5° giorno, mi aveva consigliato di fare la mezza che così si aveva la possibilità di conoscere tutto il tracciato della gara.
Infatti il percorso completo era lungo 10 km (solo andata) e si doveva ripetere più volte a seconda della distanza scelta.
... il quartier generale ...
Così alla fine mi ero iscritto alle mezza maratona e dopo aver fatto le solite operazioni pre gara ecco che era arrivato il momento di partire.
La partenza e l'arrivo era presso il lido di Gozzano, sulla spiaggia, dove qui erano presenti tutte le operazioni pre e post gara.
Inizialmente il percorso era su strada sterrata per poi correre su strada asfaltata in direzione Pella costeggiando sempre il lungo lago d'Orta fino ad arrivare alla località Ronco di Pella (qua praticamente finisce la strada) dove c'era il giro di boa per ritornare di nuovo indietro verso il Lido.
All'inizio avevo fatto tanta fatica, sentivo che le gambe non giravano per niente, non ero al top, forse perchè era da tanto tempo che non correvo il lungo, ma alla fine non mi importava di quanto ci avrei messo anche perchè il tracciato era piuttosto nervoso a cause della presenza di alcune salite abbastanza impegnative.
Alla fine ho completato la gara col tempo di 1h 35' 33" classificandomi 2° posto su 23 finisher, ma la posizione non aveva importanza perchè il primo arrivato e gli altri erano quelli che correvano da giorni e che avevano solo un unico obiettivo: conquistare le 10 medaglie finisher! 
Pensate che il primo assoluto della maratona, al 5° giorno, ci aveva messo "solo" 2 ore e 48 minuti (!!!) ed è un inglese Adam Holland e riusciva a tenere lo stesso tempo per tutti i giorni, davvero un extraterrestre!
Per vedere il sito della gara: clicca qui !

sabato 4 agosto 2018

Piz Tri Vertikal (Malonno) - 4 agosto 2018

 
Oggi a Malonno, patria della Corsa in Montagna, insieme alla società Unione Sportiva hanno dato uno grande show perchè è andata in scena uno spettacolare e massacrante vertical chiamato "Piz Tri Vertikal" che era valevole come seconda prova di Mountain Running World Cup (Coppa del Mondo).
Una durissima ascesa di 3.5 km (1000 mt D+) con partenza dalla frazione di Moscio e con arrivo presso la Malga Campèl, alle pendici del monte Piz Tri, che ha richiamato oltre 140 atleti di altissimi interpreti della Corsa in Montagna mondiale.
Alle 10:30 era il turno delle donne dove abbiamo potuto assistere la gara dal vivo e come da pronostici la vittoria è stata assegnata all'austriaca Andrea Mayr allungando così il proprio dominio nel ranking di World Cup.
... selfie con il fuoriclasse Andrea Mayr ...

Non solo ha vinto, ma ha anche fatto registrare un nuovo e strepitoso record di 38' 11", abbassando di oltre 2 minuti il precedente primato, e che valeva all’austriaca (leggete bene!) il nono posto nella classifica Maschile!
Alle 11 invece era il turno della categoria maschile e mi sentivo davvero fuori posto quando mi ero trovato in mezzo ai grandi top runner come Puppi, Manzi, De Gasperi, Perkmann, il britannico Sam Tosh, il falco Brambilla, Cagnati e tanti altri.
... selfie con l'esperto di gare Vertical Perkmann Hannes ...
La gara era molto dura sin da subito dove al momento dello sparo c'era da affrontare pochi metri in pianura per poi iniziare ad affrontare la durissima ed infinita salita.
... Falchi Lecco ...
C'erano pochissimi tratti in piano per poter riuscire a riprendere il fiato, ma tutto il resto era sempre da spingere al massimo!
Più si correva, più la pendenza era sempre più dura, soprattutto all'uscita dal tratto di vegetazione ci siamo trovati di fronte ad un grande pratone dove in cima si vedeva l'arco del traguardo dove mi aveva dato una grande emozione perchè sapevo che ormai era fatta.
... il famoso muro finale da brividi ...
Peccato però che quei 200 metri finali mi hanno fatto "saltare" per aria perchè era proprio una "parete verticale" con pendenza che sfiorava oltre il 50% dove l'ho affrontato soprattutto con l'aiuto delle mani.
In quegli ultimi minuti sentivo i polpacci che stavano per esplodere, ero completamente sfinito, ma non volevo proprio mollare, non volevo farmi prendere da nessuno, ma grazie ai due ali di folla, al grande tifo ero riuscito a tenermi duro fino all'ultimo respiro.
Top femminile : Mayr Andrea (38'11"), Belotti Valentina (42'49"), Mccormack Sarah (43'26")
Top maschile : Puppi Francesco (34'51"), Perkmann Hannes (35'13"), Kirui Timothykimutai (35'45")
Alla fine ho completato la grande gara col tempo di 48' 43" classificandomi 52° assoluto su 123 finisher :-)
Per vedere il sito della gara: clicca qui !